Manutenzione straordinaria della chiesa “San Filippo Neri” di San Benedetto del Tronto

Chiesa “San Filippo Neri”

Manutenzione straordinaria della chiesa “San Filippo Neri” di San Benedetto del Tronto

scroll-white

La posa della prima pietra della chiesa di San Filippo Neri risale al 2 luglio 1961, con la consacrazione ufficiale avvenuta il 19 marzo 1967. Dopo 50 anni dall’edificazione la chiesa comincia a presentare i primi sintomi di deterioramento dovuto al tempo e alle intemperie, così è stato necessario avviare un processo di risanamento, con la sostituzione del tetto, il ripristino del cemento armato, la realizzazione di nuove finestre con vetri colorati.

L’intervento sulla copertura della Chiesa “San Filippo Neri” in San Benedetto del Tronto è stato di manutenzione straordinaria.

La Chiesa presentava infatti gravi danni infiltrativi causati dal deterioramento della copertura in amianto, dovuti dallo scorrere del tempo e dall’esposizione alle avversità climatiche e agli sbalzi termici. In diversi punti della copertura, l’eternit risultava spaccato, ed inoltre come da risposta materica subiva un fenomeno di “sfarinamento”, indi per cui le polveri sottili si espandevano nell’ambiente circostante risultando un potenziale pericolo alla salute di terzi, in quanto risaputo nocivo e cancerogeno.

Le continue infiltrazioni hanno portato al deterioramento anche della struttura portante in cemento armato dove il copriferro, nelle parti esposte alle intemperie, si era sgretolato non fungendo più da protezione all’armatura strutturale. Gli intonaci interni della Chiesa hanno subito una sollecitazione dovuta alla spinta dell’acqua, che infiltrandosi ha distaccato parti consistenti di intonaco, causa di percolo ai fruitori della Chiesa.

Il RISANAMENTO CONSERVATIVO è consistito nello smaltimento della copertura in amianto e sostituzione della stessa con un pacchetto isolato termicamente dalla stratigrafia costituita da struttura lignea, barriera al vapore, lana di roccia da 6 cm, guaina impermeabilizzante e copertura costituita da tegole canadesi ULTIMETAL HD in lega di alluminio anti-ossidazione e anti-corrosione di colore “Verdigris” per un effetto estetico stile rame anticato.

La scelta dell’elemento di copertura è stata sia estetica che prestazionale: Ultimetal HD con le sue caratteristiche garantiva un’ottima durabilità nel tempo e un’ottima resistenza ai microclimi marini, una potenziale grossa problematica delle zone costiere.

Prezioso è stato il costante supporto di Tegola Canadese srl sia in fase di progetto che di cantiere, con il Sig.Maiolatesi e lo staff tecnico ad esaudire ogni mia richiesta ed esigenza progettuale.

Arch Gabriele Palestini

Committente: PARROCCHIA SAN FILIPPO NERI – DIOCESI DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Progettista: Arch. Gabriele Palestini

Impresa: Cruciani Costruzioni srl

Applicatore delle tegole canadesi: Ditta Zollo

Fotografie degli esterni: Antonio Russi

www.antoniorussi.com

 

Prodotto

Funzionalità e Design

Prodotto

Ultimetal HD

Non esistono confini geografici o stilistici con le tegole Prestige Ultimetal. Creano coperture efficienti ovunque, con qualunque clima, in ogni contesto architettonico grazie tegole realizzate con metalli speciali e lega d’alluminio, dalla forma unica e dalle varie colorazioni.

Scopri il prodotto

SIAMO A TUA DISPOSIZIONE

Compila il form per richiedere informazioni